logo-oppla-bauli-equitazione

TEL:         +393470068125

E-MAIL:         info@opplastore.it

INDIRIZZO:      Peschiera Borromeo

Si riceve solo su appuntamento

Il tuo negozio di equitazione dove puoi trovare solo prodotti personalizzati, artigianali e su misura per le tue esigenze. I nostri sono gli unici bauli per equitazione personalizzati e su misura per te e il tuo cavallo, presentati al concorso con il tuo stile! Opplà

Il tuo negozio di equitazione on line: prodotti artigianali e personalizzati.

Riprendere il lavoro e far fiato al cavallo

10 April 2020

Dopo una lunga pausa di inattività sportiva, il tuo cavallo che non ha fatto altro che rotolarsi nel paddock e mangiare l’erba avrà, messo su qualche kiletto e i muscoli saranno meno forti, quindi se vorrai riprendere l’attività agonistica dovrai riprendere il lavoro di allenamento gradualmente.

Innanzitutto, prova a pensare quando anche tu, dopo un periodo di “divano” provi a fare qualche esercizio o provi andare a correre. Come ti senti? I tuoi muscoli saranno tutti indolenziti, la tua resistenza sarà minima e presto ti troverai più stanco che mai.

Anche il cavallo, dovrà procedere per gradi. Non potrai mai, ora come ora, chiedere al tuo compagno di galoppare, saltare, fare esercizi complessi, per diverso tempo in una unica sessione di allenamento.

Come si procede quindi:

  • riscaldamento
  • lavoro
  • defaticamento

Riscaldamento

Il riscaldamento ha molta importanza e dovrebbe durare almeno 15 minuti. I muscoli della schiena sono meno forti e i tendini non sono più abituati a dover subire un carico di lavoro pesante. Quindi procedere dritto sulla pista al passo con un buon ritmo è un modo utile per riprendere il lavoro. Il cavallo deve camminare, quindi non cercare troppo contatto con le redini; preoccupati solo della direzione. Ricordati di cambiare mano spesso senza fare mezze volte o cambi repentini; cambi di direzione sulla diagonale andranno benissimo.

Lavoro

Il Lavoro. Dimentica barriere a terra, cavalletti o salti; il lavoro migliore per far fiato al cavallo è quello di trottare, almeno 30 minuti, possibilmente sull’inforcatura per non gravare sulla schiena e cercando di far allungare i muscoli del collo, distendendo l’incollatura. Devi cercare di avere un buon ritmo in maniera tale che il cavallo possa lavorare senza affaticarsi troppo, perchè, se cosi fosse, il tuo allenamento non potrà andare avanti. Non cercare di fare circoli o mezze volte. Il cavallo non è ancora pronto. Meglio sarebbe intervallare ogni 10 minuti di trotto, 5 minuti di passo in maniera che il cavallo recuperi. 3 sessioni sono perfette. A questo punto sta a te: se percepisci che il cavallo ha un respiro troppo affannato, inizia la fase di defaticamento, altrimenti potrai iniziare a galoppare. Il galoppo non deve essere riunito, non deve essere a pancia a terra, ma come per le altre andature deve avere un buon ritmo. Ricordati che il galoppo è l’andatura preferita dal cavallo perchè fa meno fatica, quindi non serve continuare a galoppare per troppo tempo, 10-15 minuti saranno più che sufficienti.

Defaticamento

Il Defaticamento come il riscaldamento anche quest’ultima fase ha molta importanza. Il cavallo deve riprendere fiato, quindi, un paio di giri al trotto per mano e poi procederai al passo senza chiedere troppo, possibilmente uscendo dal campo e facendo una mini passeggiata di 10 minuti, in cui il cavallo si distrae, cammina e soprattutto i suoi valori rientrano nella normalità.

Tutto questo ovviamente deve essere integrato con una buona alimentazione.

Ricordati che se la pausa di inattività è stata lunga almeno il primo giorno di allenamento, fai solo passo e 10 minuti di trotto. Anche il tuo compagno deve ricominciare e quindi è giusto che non abbia un rientro al lavoro troppo drastico.

Ovviamente fatti sempre seguire dal tuo istruttore, perchè questa è semplicemente una linea guida e ogni cavallo è a se.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.